Il mio approccio e come lavoro

"Gli uomini non sono danneggiati dagli eventi ma dall'interpretazione che ne danno". (Epitteto).



La psicoterapia cognitivo e comportamentale
è un approccio psicologico strutturato e basato sulle evidenze scientifiche. Come suggerisce il nome, questo tipo di psicoterapia promuove il cambiamento e la crescita personale tramite la modificazione dei comportamenti e dei pensieri. Solitamente le prime sedute sono dedicate ad un’accurata valutazione iniziale del paziente (assessment) con lo scopo di individuare i fattori (comportamentali e cognitivi) che mantengono il problema.

Successivamente, in accordo con il paziente, viene sviluppato un programma terapeutico individualizzato. L’obiettivo è quello di far acquisire alla persona abilità comportamentali, cioè apprendere nuovi modi di comportarsi e reagire alle situazioni, e nuove abilità cognitive, cioè modificare quei pensieri e quelle credenze che possono contribuire al disagio. L’intervento comportamentale insegna ad agire in modo diverso nelle situazioni che creano difficoltà. Attraverso la gestione delle reazioni fisiche, aiuta inoltre a rilassare mente e corpo, in modo da sentirsi meglio e poter riflettere e prendere decisioni in maniera più lucida. L’intervento cognitivo aiuta ad individuare in che modo viene interpretata la realtà e se ci sono dei modi di ragionare che scatenano o mantengono le emozioni negative. Insegna a raggiungere un pensiero più funzionale al benessere della persona. La psicoterapia secondo questo approccio ha come scopo la risoluzione dei problemi psicologici concreti.


"L’obiettivo generale del mio lavoro sarà quello di ampliare il tuo ventaglio di punti di vista, di modalità d’azione a tua disposizione per affrontare e superare la problematica o la difficoltà aumentando la possibilità di scelta. Ti aiuterò a implementare altri modi di pensare e di agire più funzionali al tuo benessere facilitando la gestione delle emozioni. Lavoreremo insieme per ripristinare un equilibrio psicologico che ti permetta di raggiungere una situazione di benessere.

L’esperienza di questi anni mi ha insegnato che quando le persone si sentono valorizzate ed accettate, quando sono ascoltate in modo empatico tendono a sviluppare una maggior cura verso se stesse Il tutto avverrà in un clima facilitante, empatico, sensibile ai tuoi vissuti, senza giudizio, ma con stima e e apprezzamento".